Puglia


BARI: PRODOTTI ALIMENTARI VENDUTI ABUSIVAMENTE AL MERCATO EX MANIFATTURA – VENDITORE NEI GUAI

Stampa

26/06/2018
di Italo Maremonti
Settore Affari Generali
Ufficio Programmazione e Gestione del Personale - Webmaster sito ed Ufficio Stampa
Tel. 080 577 5418 Cell. 320 463 5234
i.maremonti@comune.bari.it
Polizia Locale di Bari
Via Paolo Aquilino,1 70126 Bari
www.poliziamunicipalebari.it
www.comune.bari.it

BARI: PRODOTTI ALIMENTARI VENDUTI ABUSIVAMENTE AL MERCATO EX MANIFATTURA – VENDITORE NEI GUAI

PRODOTTI ALIMENTARI VENDUTI ABUSIVAMENTE AL MERCATO EX MANIFATTURA – VENDITORE NEI GUAI

Un barese 64nne, M.R. che vendeva abusivamente prodotti alimentari e non solo, è finito nei guai in seguito ad un’attività di controllo espletata, su delega del Sost. Proc. della Repubblica dott. Marco d’Agostino, dagli uomini della Polizia Locale di Bari, unitamente al personale della Guardia di Finanza del Gruppo Pronto Impiego. E' accaduto ieri mattina al Mercato Comunale “Don Bosco” - ex manifattura di via Ravanas. Gli agenti della P.L. ed i finanzieri, operando in sinergia, hanno accertato che il soggetto, senza alcuna autorizzazione e/o licenza, poneva in vendita merce di tipo alimentare e non, tra cui bevande alcoliche. Nello specifico i militari hanno accertato che la merce esposta sui bancali veniva recuperata da un box collocato nelle immediate vicinanze, di proprietà del Comune di Bari, nel quale venivano rinvenuti oltre ad un ingente quantitativo di confezioni di prodotti alimentari e bevande, anche tabacchi lavorati esteri di contrabbando privi del contrassegno dell’A.A.M.S. di varie marche che il soggetto poneva in vendita. Tutta la merce è stata sequestrata ed il soggetto, che ha avuto un atteggiamento poco collaborativo proferendo minacce all’indirizzo degli agenti, è stato deferito all’A.G. per i reati di cui agli artt. 633-639 bis C.P. per aver occupato abusivamente il manufatto di proprietà comunale; per i reati di cui all’art. 336 C.P. per minaccia a pubblico ufficiale, per i reati previsti e puniti dagli artt. 624-625 n. 2 e 7 per aver sottratto indebitamente corrente a mezzo di prolunghe di cavi direttamente dall’impianto energetico dell’area mercatale del Comune di Bari e sanzionato per la vendita abusiva. Una collaborazione, quella tra gli uomini della Polizia Locale di Bari e i militari della GdF, che ha permesso ancora una volta un importante risultato nell'ambito della tutela della sicurezza urbana e controllo del territorio.








Nessun commento

Nome e cognome*
Commento*
(Massimo 160 caratteri)
Socio ANCUPM? Si No Qualifica
Città*
E-mail*
La Redazione si riserva il diritto di cambiare, modificare o bloccare completamente i commenti sul forum. I commenti pubblicati non riflettono le opinioni della redazione, ma solo le opinioni di chi li ha scritti, che se ne assume tutte le relative responsabilità. Non si pubblicheranno i commenti che contengono elementi calunniosi, o lesivi della dignità personale o professionale delle persone cui fanno riferimento.

© Associazione Nazionale Comandanti e Ufficiali dei Corpi di Polizia Municipale